L’Italicum è una pessima legge elettorale
1) Decreta un vincitore per legge attraverso un premio di maggioranza spropositato
2) Mortifica la rappresentanza attraverso candidature bloccate
3) Prevede collegi enormi e il riparto dei seggi su base nazionale (il risultato nel singolo collegio non conta)
Per questo l’abrogazione dell’intera legge (e il conseguente ritorno al Consultellum, in attesa di una legge elettorale migliore) è un obiettivo da porsi, ed è un obiettivo realistico: il quesito, infatti, prevede l’eliminazione completa dell’Italicum, prima della sua entrata in vigore, prevista il 1° luglio 2016, resistendo perciò alla giurisprudenza costituzionale in materia

Il meccanismo dei capilista bloccati e con possibilità di candidatura plurima crea di fatto due tipologie di candidati.
Con il secondo quesito togliamo ai partiti la possibilità di scegliere i parlamentari, restituendola ai cittadini: tutti i candidati torneranno sullo stesso piano